Sky lanterns, i nuovi UFO

Il 25 giugno 2010, a Enna, una studentessa nota delle luci rosse, un pò più grandi delle stelle, che si  muovono in maniera allineata a destra e a sinistra, formando poi un rombo con una luce centrale. Poi le luci  scompaiono come se fossero state spente. Il signor F. F. nota, nei giorni 11 e 13 luglio 2010, in zona Misterbianco, una sfera di luce di color rosso fuoco tendente sull'arancione, più grande di una comune stella, in alto nel cielo. La sfera, si muove molto lentamente e in orizzontale, provenendo da Est e dirigendosi verso Sud-Ovest. Dopo pochissimo  sparisce improvvisamente. Qualche giorno dopo, a Catania, vengono avvistate alcune luci misteriose in cielo che si muovono lentamente e poi scompaiono a poco a poco. La notte del 25 luglio si hanno diverse segnalazioni di luci misteriose a Enna, Aci Catena, Catania, Aci Sant’Antonio, e nei giorni successivi anche Giardini Naxos, San Giovanni La Punta, Gravina di Catania, Belpasso, e zone del Palermitano. Per non parlare delle centinaia di segnalazioni anche nel resto d’Italia, soprattutto nel napoletano. Tutti descrivono l’avvistamento di misteriose luci rosse che compiono strane traiettorie, sparendo improvvisamente come se si spegnessero. Un’ondata di UFO ha invaso la nostra regione? Assolutamente no! Al limite possiamo parlare di ondata di IFO (oggetti volanti identificati), perché i responsabili di tante segnalazioni e avvistamenti (anche per quanto riguarda l’alto numero di avvistamenti avuti nel 2009) sono le cosiddette “lanterne cinesi” o “Sky lanterns”. In Italia sono arrivate due anni fa, importate dalle comunità cinesi che hanno invaso il centro sud. Ma dal 2009 sono diventate di gran moda. In ogni festa o evento vengono lanciate in cielo, come segno di buon augurio. Non sono altro che mongolfiere cilindriche solitamente di 1 metro di altezza (ma ce ne sono anche più grandi) fatte di carta velina che, riscaldate da una piccola fiamma posta alla base, si alzano in volo raggiungendo qualche centinaio di metri di quota. Una volta in alto nel cielo la lanterna appare come un piccolo punto luminoso. Spesso vengono lanciate a gruppi anche di 5 o 10 che sembrano disporsi in formazione più o meno precise dando luogo a presunti avvistamenti UFO. Una volta consumata la miccia, continuano a volare fino a sparire nel cielo e cadere anche a distanza di centinaia di chilometri. Sono realizzate con carta biodegradabile, non infiammabile e un cerchio in bambù, vengono accese attraverso un combustibile solido attaccato con un filo di ferro. Per questo motivo sono gradite a tanti, non fanno rumore, e sono utilizzabili anche da parte dei più piccoli. Come capire quando si tratta di una lanterna cinese? Ecco le caratteristiche principali:
  • Colore rosso, arancione, giallo;
  • Fonte luminosa "tremolante" al centro con alone luminoso intorno;
  • Queste luci volano lentamente e con moto uniforme, senza accelerazioni o cambi di direzione;
  • Vengono lanciate quasi sempre di notte ed in occasione di feste/ricorrenze/manifestazioni;
  • Spariscono spegnendosi, la luce si attenua e poi si spegne del tutto: la lanterna "scompare" dal cielo;
  • Non emettono rumori;
  • Volano solo se non c'è forte vento o precipitazioni.
Su Youtube si possono vedere tantissimi video di queste lanterne cinesi. E’ importante essere informati per evitare inutili segnalazioni o allarmismi. Purtroppo, come sempre, c’è chi ama vedere per forza il mistero e quindi non accetta queste spiegazioni, preferendo il pensare di aver visto chissà che. Questo dietro anche l’incoraggiamento di chi si occupa del fenomeno UFO avendo già la presunzione (o la speranza) di sapere cosa c’è dietro ad esso (quasi sempre gli ET e compagnia bella). Occhio quindi, specialmente nel periodo estivo, a questa nuova invasione! Salvatore Foresta (Le testimonianze degli avvistamenti citati all’inizio dell’articolo provengono dagli archivi del Centro Italiano Studi Ufologici) Fonte immagine: The traditional Chinese sky lantern festival in Pingsi, Taiwan. Photograph: NICKY LOH/REUTERS