Seconda giornata nazionale antisuperstizione:Resoconto

Venerdì 17 Settembre 2010 alle ore 19 presso l’auditorium di Palazzo S.Biagio, via Roma 88 Augusta (SR), si è svolta la conferenza sulla Seconda Giornata nazionale Antisuperstizione un evento promosso a livello nazionale dal CICAP, il Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale, e organizzato in Sicilia dal gruppo locale CICAP SICILIA. L’evento è stato organizzato in varie forme, a partire dalla pubblicizzazione. Nella città di Augusta sono state affisse le locandine, è stato creato un evento apposito su facebook e molteplici sono stati i comunicati diffusi dalle testate giornalistiche online e cartacee. Tra i siti e giornali in cui è apparsa la notizia citiamo il giornale “La Sicilia” (edizione Siracusa del 18 Settembre 2010) canicattìweb.com, agrigentoflash.it, lavalledeitempli.net, agrigentoweb.it,  solo per citarne alcuni. Un servizio televisivo generale sulla giornata è andato in onda giorno 17 durante l’edizione delle 13:30 del Tg prima linea dell’emittente Telecolor di Catania e un annuncio è stato fatto su Radio Mediterraneo dall’amica Lucia Cannizzaro. La serata, che ha contato una sessantina di partecipanti, il cui ingresso in sala prevedeva il passaggio sotto una scala, si è aperta con il discorso di benvenuto e saluto alle autorità del Presidente Fabio Pulvirenti che ha posto l’attenzione sul problema della superstizione e dell’importanza della divulgazione scientifica nel combattere la tendenza all’irrazionalità e alla diffusione in modo acritico di notizie su presunti misteri e fenomeni paranormali da parte dei media. Successivamente ha avuto luogo la proiezione di alcune scene sulla superstizione tratte dalla tv e dal cinema (“Occhio Malocchio Prezzemolo e Finocchio”- Lino Banfi,  “Uomo d’acqua dolce”- Antonio Albanese e “La patente” interpretato da Totò). La parola è poi passata a Ilario Saccomanno  che ha presentato una relazione dal titolo “Come nasce una superstizione”, un ampio excursus sulle origini delle principali superstizioni con le possibili spiegazioni. La fine della relazione è stata seguita da una pausa durante la quale i presenti in sala hanno potuto  visionare ed acquistare i quaderni del CICAP e le stampe realizzate dall’illustratore Giuseppe Orlando. I partecipanti sono stati anche invitati a mettere alla prova le loro conoscenze e credenze sulla fortuna attraverso un quiz sulla superstizione e una lotteria superstiziosa (con la possibilità di consultare la smorfia) con in palio libri e quaderni del Cicap.  Sono stati anche distribuiti dei fogli sul gradimento della conferenza e sulla possibilità di associarsi al CICAP. Il secondo intervento  “Le superstizioni nel gioco d’azzardo” (relatore Luca Manzella) è stato dedicato alle superstizioni nel mondo dei giochi d’azzardo e delle scommesse con un accenno alla teoria delle probabilità applicata al superenalotto e agli  errori di presunte teorie come quella sui numeri ritardatari. Infine Fabio Pulvirenti ha presentato una relazione dal titolo “Le superstizioni nel resto del mondo” dove sono state messe a confronto le credenze superstiziose in vari paesi del mondo e durante la quale è stato mostrato come le superstizioni si evolvono nel tempo con un esempio sulle catene di Sant Antonio.  A tutti i presenti è stato consegnato un attestato di partecipazione. Si ringrazia il sindaco di Augusta per averci concesso la possibilità di utilizzare la sala. Un grazie particolare va a : Ilario Saccomanno per la pubblicizzazione dell’evento e il supporto logistico (scala compresa)  ;-) Fara Di Maio per il lavoro di grafica (bigliettini, attestati e manifesti) anche a tarda notte Gero Marsala per il supporto telematico Un sentito ringraziamento va anche a Simona Scollo per le foto a Giusy Baio per le foto e per la sistemazione dei bigliettini  e a Diana Fascietta per i bigliettini,l’assistenza alla vendita e le riprese video. Si ringrazia infine Marta Annunziata responsabile dei gruppi locali del CICAP per i preziosi consigli e tutti i membri del CICAP SICILIA che non hanno potuto partecipare ma che ci hanno sostenuto moralmente e materialmente e  incoraggiandoci. Alla prossima!  :)